Come iniziare a investire in ETF

Conviene investire in ETF?
Come fare per Investire in ETF? Ultimamente il mondo di trading si sviluppa e si espande, compaiono nuovi strumenti e trader ha sempre una scelta più grande nella negoziazione.

Inoltre che comprare direttamente diverse azioni, metalli, coppie valutarie, adesso abbiamo la possibilità effettuare trading tramite Contratti Futures, CFD e ETF. Ognuno di questi strumenti porta varietà nei mercati finanziari.

Nel seguente articolo chiariremo la situazione sugli ETF. Scopriremo cosa sono gli ETF, come funzionano, quanto rendono gli ETF e parleremo dell’investimento in ETF.

Indice
  1. Cos'è un ETF?
  2. Tipi di ETF
  3. Funzionamento degli ETF
  4. Perché investire in ETF?
  5. Investimento in ETF
  6. Diversificazione del portafoglio con gli ETF
  7. Strategie di trading con gli ETF
  8. Gli ETF più popolari al mondo
  9. Conclusioni
  10. Domande frequenti: Investire in ETF

Cos'è un ETF?

ETF, che viene abbreviato da Exchange Traded Fund – è un fondo d’investimento il cui compito è ripetere il comportamento di un determinato indice, strumento del mercato delle materie prime (ad esempio, petrolio), metalli preziosi o un portafoglio costituito da più attività simili o diversificate.

Gli ETF, come le azioni ordinarie, sono negoziati liberamente in borsa. Le azioni degli ETF sono altamente liquide, possono essere liberamente acquistate o vendute in borsa durante la sessione di negoziazione. Questa è la loro principale differenza e vantaggio rispetto ai fondi comuni d’investimento.

Esistono ETF per le grandi aziende, per le piccole imprese, per i fondi immobiliari, per i fondi internazionali, obbligazioni e persino per l'oro. Seleziona una classe di attività diffusa e che probabilmente sarà presentata come ETF.

Tipi di ETF

Esistono sei diversi ETF per la classe di attività:

  1. ETF azionari
  2. ETF immobiliari
  3. ETF obbligazionari
  4. ETF sulle materie prime
  5. ETF sui mercati monetari
  6. ETF sui metalli preziosi.
Acquistando azioni ETF, puoi investire in azioni e obbligazioni aziendali, immobili, materie prime, valute e altro.

Ad esempio, ETF IVV possiede azioni di 500 grandi società pubbliche statunitensi (Apple, Microsoft, Facebook, Google, ecc.). Vuol dire, che acquistando 1 quota ETF, investi in tutte le azioni delle società incluse nel fondo contemporaneamente.  

Con i fondi ETF, puoi facilmente investire anche in immobili in tutto il mondo.

Inoltre, utilizzando ETF, puoi investire in titoli a reddito fisso - obbligazioni.

ETF GOLD - investe in lingotti e monete d'oro. Comprare esso è un modo semplice ed economico per investire in oro.

I fondi dell'ETF possono essere utilizzati sia per negoziazioni a termine breve o medio che a termine lungo.

Per investire in ETF bisogna sapere la sua tipologia. Così potrai scegliere la categoria che ti piacerebbe negoziare.

I tipi di attività possono essere suddivisi in sottospecie. Ad esempio, le azioni sono suddivise in azioni dei paesi sviluppati e quelli che stanno in via di sviluppo. Possono anche essere suddivisi in azioni di società grandi, medie e piccole o utilizzare altri criteri.

Sicuramente da questa lista ogni trader potrà scegliere la sua attività preferita.

Gli ETF più popolari sono quelli azionari, i quali seguono gli indici. La ragione di ciò è il fatto che gli investitori tendono ad acquistare azioni che fanno parte di un particolare indice, inoltre, questo è uno strumento davvero conveniente, invece di centinaia diverse azioni, è sufficiente acquistare un fondo intero, cioè Exchange Traded Fund.

Quali indici seguono gli ETF?

  • Gli indici più globali all'interno di uno stato, cioè quelli che coprono l'intero mercato. Qui possiamo nominare, ad esempio, Russell 3000, NASDAQ Composite.
  • Seguono gli indici che riflettono lo stato in alcuni settori dell'economia. L'attenzione qui è sui pacchetti di titoli di alcune società. Alcuni fondi ignorano questo tipo di indici e si rivolgono alle materie prime.
  • Recentemente sono apparsi anche indici di valuta.
  • Indici di debito.

Per negoziare ETF azionari, è necessario capire quali sono gli indici su quale vengono basati gli ETF. Questo ti aiuterà a prendere la decisione giusta quando acquisti azioni ETF, e anche a fare le necessarie analisi di mercato.

Funzionamento degli ETF

Siccome questo strumento è particolare, e per i trader neofiti possa sembrare difficile utilizarlo, pensiamo che sarà utile capire come funzionano gli ETF.

Come abbiamo detto prima gli Exchange Traded Funds si costruiscono sulla base degli asset già esistenti e usano le strategie passive. Cosa significa?

Se prendiamo qualsiasi indice, il ETF basato su esso rifletterà il suo andamento.  ETF su una coppia valutaria o metallo prezioso avrà stessi variazioni dei costi. Per questo quando un trader pensa di comprare o vendere un ETF, la sua opinione deve basarsi sul monitoraggio e analisi dei mercati a quali appartengono gli asset.

Perché investire in ETF?

Certamente in qualsiasi investimento spesso sono presenti dei rischi. Prima di cominciare bisogna approfondirsi nel trading, studiare le strategie esistenti, i lati positivi e negativi dei mercati finanziari e cominciare soltanto quando sarai pronto.

Adesso parleremo dei vantaggi di Exchange Traded Funds per capire perché potresti considerare di investire in ETF. 

Prima di tutto, il fatto che un ETF non sia solo un titolo, ma un intero portafoglio di investimento. Esso è compilato da operatori di mercato professionali. Cioè, c'è una probabilità abbastanza alta che un tale fondo possa risultare in un potenziale profitto se il mercato va nella tua direzione.  

Importante è che, se tu vuoi fare investimenti a lungo termine, o sei un trader che preferisce comprare e vendere con intervalli di tempo minori possono puoi comunque utilizzare tali fondi. Non hai più bisogno di costruire il proprio portafoglio selezionando diverse azioni. Gli operatori professionali del mercato lo faranno per te. Tutto ciò che serve per ottenere il potenziale profitto è scegliere il tuo fondo di investimento che viene negoziato in borsa. 

Un altro vantaggio significativo è la liquidità. Le società che sono all'origine di questo o altro ETF negoziato in borsa fungono anche da market maker. Di conseguenza, forniscono liquidità in questo mercato.

Investimento in ETF

Se ti chiedi come e dove posso investire con gli ETF, adesso lo vediamo.

Per realizzare il tuo investimento in ETF, devi scegliere un broker regolamentato e autorizzato. Con broker avrai l’accesso sulla piattaforma di trading, quelli più popolari con vasta gamma di strumenti sono MetaTrader 4 & 5.

Puoi investire in ETF utilizzando la leva finanziaria che ti possa offrire un broker, che riduce notevolmente i requisiti di margine.

Questo mercato contiene ordini in sospeso e stop ordini. Con l'aiuto di tali strumenti, un investitore può indicare il prezzo al quale è pronto per acquistare un determinato fondo e attendere una controfferta.

Nonostante il fatto che i portafogli siano compilati da professionisti, le perdite sono possibili. Ad esempio, se l'indice inizia a scendere bruscamente a causa della situazione economica. In questo caso, anche il fondo diminuirà di valore.

È anche importante prestare attenzione al fatto che il valore dei fondi è determinato in base all'offerta e alla domanda. Di conseguenza, l'investitore ha l'opportunità di comprare ETF a un prezzo inferiore (e talvolta più costoso) rispetto al valore patrimoniale netto del fondo. Ma tali deviazioni saranno minime.

A volte possono verificarsi situazioni in cui i fondi negoziati in borsa mostrano rendimenti più elevati rispetto agli indici, che sono il loro benchmark (sebbene la maggior parte dei fondi segua precisamente l'indice). D'altra parte, il rendimento potrebbe essere inferiore a quello degli indici. Questo fenomeno si chiama tracking error, ma praticamente non compare sul mercato, poiché sin dalla fondazione dei fondi sono state prese varie misure per eliminare gli errori.

Quando cominci di investire in ETF, scoprirai che essi sono strumenti di trading di grande valore destinati a indici azionari e gruppi industriali e progettati per aumentare la redditività del trading sul mercato. I fondi funzionano bene anche per diversificare il tuo conto principale e coprirlo in caso di ritiro delle azioni a breve termine.

Diversificazione del portafoglio con gli ETF

Un’azione è un titolo di una società. Il prezzo delle azioni dipende da come sta andando la situazione economica dell'azienda. Se si sta sviluppando, aumentando i profitti, ha sempre più risorse e buone prospettive - le azioni, di solito, crescono. Se invece nella società si sono apparse o si aspettano dei problemi: le azioni diventano più economiche, il loro valore diminuisce.

Investire in singole azioni potrebbe essere pericoloso. I rischi dei singoli titoli possono essere protetti con la diversificazione, ovvero con investimenti in titoli delle società diverse di settori e paesi diversi. Quindi il portafoglio dipenderà meno dai problemi delle singole aziende o settori dell'economia.

Gli ETF sono un modo conveniente per investire in una vasta gamma di azioni contemporaneamente. Ad esempio, ETF sull’indice FTSE MIB contiene azioni di 40 diverse società italiane di grandi e medie dimensioni. L'uso dell’ETF FTSE MIB 40 è meno rischioso rispetto all'acquisto di azioni di diverse società italiane individuali.

Tuttavia, esiste un rischio del mercato azionario in generale, il cosiddetto rischio sistematico. Il mercato potrebbe scendere completamente e la diversificazione tra tutti i suoi titoli non elimina questo rischio. Ad esempio, alla fine del 2018, il mercato azionario americano è sceso di quasi il 20% in tre mesi, e durante la crisi del 2008-2009 tutti i principali mercati azionari sono diminuiti di una decina di punti percentuali. Di seguito i fondi azionari sono scesi di prezzo insieme al mercato azionario.

Allora vediamo che i fondi azionari sono meno rischiosi delle singole azioni. Ma le azioni sono comunque un rischio, anche se sono un insieme ben diversificato sotto forma di ETF.

Per rendere il portafoglio non completamente dipendente dal mercato azionario, vale la pena includere altri tipi di attività. Ad esempio, obbligazioni, valute e coppie valutarie, immobili, oro o tutto insieme. Gli ETF possono essere utili anche qui, perché ci sono fondi obbligazionari, fondi immobiliari, ecc.

Siccome un ETF è un insieme di attività formato secondo un principio. I fondi devono essere contabilizzati nel portafoglio in base alle attività che contengono. Ad esempio, un fondo azionario viene trattato come azioni e un fondo obbligazionario aziendale viene trattato come obbligazioni.

Accade così che il fondo contenga diversi tipi di attività. Ad esempio, un fondo è composto per il 25% da azioni delle società, per il 25% da obbligazioni a breve termine, per il 25% da obbligazioni a lungo termine e per il 25% da oro. Tali fondi dovrebbero essere contabilizzati nel portafoglio in base alle quote di attività al loro interno.

Strategie di trading con gli ETF

Esistono diverse opzioni piuttosto interessanti per le strategie che possono essere utilizzate per fare trading con gli ETF. Ad esempio, uno di questi è la stessa diversificazione. Acquistando azioni di un fondo negoziato in borsa, un investitore sta già diversificando il suo portafoglio a causa del fatto che un blocco di azioni viene raccolto all'interno del fondo. Cioè, stiamo parlando di acquistare un portafoglio in un portafoglio. Ma questo non è l’unica sistema possibile. Uno dei tipi di diversificazione è quando si fa trading è l'acquisto di più fondi.

Per qualsiasi strategia ci sono due opzioni: passiva e attiva. Nel primo caso, si tratta di costruire un portafoglio che sarà un bilanciamento strategico degli asset. Questo sistema funziona meglio nel trading a lungo termine.

Per quanto riguarda una strategia attiva, l'investitore può bilanciare il portafoglio in modo tale che vi siano asset aggiuntivi che possano dare dei rendimenti a breve termine.

Gli ETF più popolari al mondo

Abbiamo preparato una piccola lista con gli ETF sugli indici. Secondo i dati del sito Investing.com questi sono gli ETF più popolari:

  1. SPDR S & P 500 ETF: SPY

L'SPDR S & P 500 ETF, un fondo negoziato in borsa che investe in azioni di società che compongono l'indice S&P 500. L'indice è composto da 500 titoli delle più grandi società americane ed è uno standard generalmente accettato per riflettere le dinamiche del mercato azionario americano nel suo complesso. Per coloro che desiderano accedere alle azioni statunitensi a grande capitalizzazione, la liquidità di SPY non ha eguali. Gli spread sono sempre molto ridotti e gli investitori possono entrare e uscire facilmente da questo fondo.

  1. VanEck Vectors Gold Miners ETF: GDX
Il rallentamento della crescita economica globale hanno provocato un aumento del prezzo dell'oro come risorsa difensiva. L’interesse degli investitori per le azioni delle società di estrazione dell'oro è naturalmente aumentato.

Questo ETF offre agli investitori l’accesso alle più grandi società di estrazione dell’oro del mondo. Poiché i rendimenti dei minatori d’oro sono principalmente dipendenti dai prezzi dell’oro, queste azioni tenderanno a mostrare una forte correlazione con le variazioni del prezzo spot di questo metallo prezioso.
  1. ETF iShares MSCI Emerging Markets: EEM

EEM è uno degli ETF più popolari al mondo e uno dei più antichi sul mercato, che offre accesso ai mercati azionari delle economie emergenti. Il portafoglio sottostante del fondo comprende centinaia di azioni di diversi mercati emergenti. EEM è generalmente molto ben bilanciato.

  1. Fondo finanziario SPDR per il settore selezionato: XLF

La quarta riga del rating è stata presa dal fondo settoriale SPDR - il fondo del settore finanziario. Questo ETF fornisce l’accesso a un indice che include società dei seguenti settori: servizi finanziari, assicurazioni, banche commerciali, fondi di investimento immobiliare e altri.

Conclusioni

Gli ETF non sono un tipo separato di attività, ma una raccolta già pronta di azioni, obbligazioni o qualcos'altro. I fondi riducono il rischio di investimento attraverso la diversificazione, ma non lo eliminano completamente.

I fondi nel portafoglio dovrebbero essere presi in considerazione in base a ciò che è incluso in questi ETF o fondi comuni di investimento. Un fondo azionario è un'azione, un fondo obbligazionario è un'obbligazione e così via.

L'utilizzo degli ETF (Exchange Traded Funds) dipende dalla strategia dell'investitore. Questo certificato può costituire la maggior parte del portafoglio o può essere un'aggiunta al portafoglio principale.

Alcuni trader hanno solo poche certificazioni; altri acquistano grandi quantità di certificati e altri titoli, costituendo un portafoglio diversificato.

L'utilizzo di ETF non è diverso dall'utilizzo di titoli regolari. La sua corretta applicazione contribuisce alla realizzazione di complesse strategie di investimento. Ma la chiave del successo è l'esperienza, l’analisi del mercato, la comprensione di quello cosa fai, le relazioni di causa ed effetto.

Vuoi investire in CFD su ETF con ROInvesting?

Scopri il mondo di trading con broker autorizzato e regolamentato, che ha la licenza. Con ROInvesting puoi investire in CFD su ETF su indici, metalli preziosi, materie prime, criptovaluta, coppie valutarie e CFD su altre attività sul mercato globale.  Servizio Clienti è sempre alla tua disponibilità pronto ad aiutarti.

Cominci ora con ROInvesting.

Domande frequenti: Investire in ETF

Perché fare trading con ETF?

ETF ha 4 vantaggi molto importanti rispetto ai altri strumenti.

  1. Bassi costi è quello che cerca ogni trader.
  2. Trasparenza che rende questo strumento più comprensibile.
  3. Diversificazione, che aiuta a mantenere il tuo portafoglio di investimento più al sicuro.
  4. Liquidità, la quale fa riferimento alla facilità e al costo di negoziazione degli ETF.

Investire in ETF conviene?

Ultimamente gli ETF sono diventati molto popolare tra i trader di tutto il mondo. Questo è perché sono pratici e non tanto costosi. ETF aiutano a diversificare i portafogli di investimento. E inoltre esistono i fondi azionari, che sono per gli indici e quelli per valute, metalli, materie prime, obbligazioni e altro. Ognuno possa scegliere attività che gli piace. E puoi gli ETF è possibile comprare e vendere in qualsiasi momento, sono quotati in Borsa e con queste caratteristiche assomigliano a titoli azionari normali.

Quanto costano gli ETF?

Uno dei criteri più utilizzati per conoscere i costi di un ETF sono le Commissioni di spese totali (TER). Queste indicano le spese annuali del fondo in rapporto agli asset in gestione. I TER medi osservati sul mercato europeo degli ETF, viaggiano tra lo 0,27% per gli ETF obbligazionari allo 0,72% per gli ETF alternativi. Tra le altre spese che l’investitore deve considerare per investire in ETF ci sono i costi di negoziazione o compravendita più commissioni di intermediazione.

Tipologia di ETF?

Esistono sei diversi ETF per la classe di attività: ETF azionari, ETF immobiliari, ETF obbligazionari, ETF sulle materie prime, ETF sui mercati monetari, ETF sui metalli preziosi. Con gli Exchange Traded Fund puoi investire in qualsiasi attività tra quelle presenti sul mercato globale.

Le informazioni presenti nell’articolo sono da considerarsi solamente a scopo istruttivo e non possono essere considerate dei consigli per gli investimenti. Le prestazioni passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri.

Apri account